top of page
Cerca

Womsh, scarpe eco-sostenibili ma non tutte vegane!



Womsh, un marchio veneto creato da Gianni Dalla Mora, figlio di un commerciante di calzature che ha saputo infondere la propria passione nel figlio al punto da creare una ditta che produce scarpe da ginnastica eco-sostenibili...in parte.

Nel 2013 molla il suo lavoro di commerciante di calzature e decide di creare una linea di prodotti tutta sua, dove poter far combaciare la bellezza e l'eco-sostenibilità e ci riesce: prima vende on-line, poi nei negozi.

La sua grande caparbietà e rispetto dei lavoratori, gli permette di creare una produzione interamente italiana, fatta da artigiani esperti del mestiere che lavorano nel rispetto dei loro diritti, in un’azienda che funziona per il 90% con energia rinnovabile.

"Nel 2014 Womsh aderisce al progetto Impatto Zero® di LifeGate grazie al quale le emissioni di anidride carbonica, immesse in atmosfera con la fabbricazione, spedizione e smaltimento delle sneakers, sono state prima calcolate, poi ridotte attraverso strategie di ottimizzazione delle risorse e dei consumi e, infine, compensate con la creazione e la tutela di foreste in crescita in Italia e in Madagascar, con una media annuale, ad oggi, di 11.000 metri quadrati di foreste " (per approfondimenti https://www.lifegate.it/womsh-la-scarpa-di-design-sostenibile-e-riciclabile).

Womsh, inoltre, ha sostenuto la battaglia sul riciclo delle scarpe: le calzature vecchie vengono trasformate in pavimenti anticaduta per i parchi giochi, grazie al progetto "I giardini di Betty" sostenuto da EsoSport (https://www.esosport.it/).

I clienti che restituivano le vecchie scarpe in negozio erano ricompensati con un buono sconto da utilizzare per gli acquisti successivi.

Nel 2017, Womsh riesce a riciclare ben 1.500 paia di scarpe. Davvero un bel traguardo.

Sul loro sito (https://www.womsh.com/it_it/action/compensare_la_co2-75.html) vengono raccontati i vari impegni per la salvaguardia del pianeta:

  • 23000mq di foresta preservati

  • 106000kg di Co2 compensati

  • dal 2016, 2500 paia di scarpe riciclate

  • il 90% dell'energia utilizzata nel processo produttivo proviene da fonti rinnovabili

Una grande idea che va a spasso con la natura, certo. Ma la natura comprende anche gli animali e NON tutte le scarpe Womsh sono vegane, solo una linea. Il resto è realizzato con SCARTI DI PELLE DI ANIMALE!

La nuova linea di scarpe Womsh è pubblicizzata come "ecologiche, impermeabili, mantengono il calore e allo stesso tempo garantiscono un'elevata traspirabilità ....altissime performance di comfort e resistenza".

Fra tutti i materiali che hanno testato per realizzare il nuovo prodotto hanno scelto l’Apple Skin, un materiale ricavato dalle fibre delle mele, prodotto da un’azienda che si chiama Frumat Leather.

Con Apple Skin ha vinto anche il premio “Technology and Innovation” al Green Carpet Fashion AWard 2018. Allora ci domandiamo: per essere completamente eco-sostenibili, ecologici, etici, forse sarebbe il caso di buttare anche un occhio ai nostri amici animali!!!!

Ricordiamoci sempre che siamo noi a gestire il commercio accettando o negando le offerte del mercato. Come scrivete nel sito: "Apple Skin è il risultato di un uso intelligente ed eco-sostenibile degli scarti industriali biologici e rappresenta una valida alternativa ai materiali animali."

Avete dimostrato di essere un'azienda all'avanguardia, davvero green, ora vi manca un piccolo passo per esserlo completamente. Rispettare anche gli animali su tutta la linea di produzione è davvero un gesto etico per la nuova era che stiamo vivendo.



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page