top of page
Cerca

Le Whitsunday Islands- Australia

Aggiornamento: 17 giu 2021


74 isole tropicali, adagiate tra la costa nord-orientale del Queensland e la barriera corallina austrialiana, rappresentano un'incantevole scenario di natura incontaminati perché la maggior parte delle isole sono per fortuna disabitate, ricche di foreste tropicali e con una variopinta fauna marina.

Da aprile a dicembre è il periodo migliore per visitare questo luogo, in quanto la stagione secca consente ancora di avere la temperatura dell'acqua ancora tiepida e l'aria non è soffocante per il troppo caldo.

La grande barriera corallina protegge le isole dalle onde più grandi e questo crea un vero paradiso dove poter fare molte attività quali la vela, lo snorkeling, lunghe nuotate o anche solo rilassarsi sulle incantevoli spiagge di sabbia bianca.


L'isola principale, la più grande e anche quella maggiormente abitata è Hamilton Island e la si può raggiungere in volo: ha un suo aeroporto (quello della Grande Barriera Corallina), verso cui si può volare direttamente da Brisbane, Cairns, Sydney o Melbourne. Oppure, è possibile atterrare nel vicino aeroporto della Whitsunday Coast, in prossimità della città di Airlie Beach, nota anche per essere il punto d'accesso alle Whitsunday. Da Airlie Beach si può prendere un traghetto o un elicottero per raggiungere una delle isole dove abbiamo deciso di soggiornare.

Una volta scelta l'isola dove voler soggiornare (ma per la varietà di offerte Long Island essendo l'isola più vicina al continente offre un'ampia scelta di strutture ricreative e ricettive) le attività e le escursioni da fare sono davvero tante e soddisfano le esigenze di tutti:

  • Whitehaven Beach, situata sull'isola Whitsunday, è un vero e proprio luogo da sogno: un grande parco naturale, acque cristalline, luoghi incontaminati e privi di ogni tipo di servizi. La spiaggia è raggiungibile solo in barca e Hill Inlet è il punto più bello perché la sabbia silicea bianca é sempre fresca, vista la sua incapacità a trattenere il calore.

  • Airlie Beach Lagoon: situata nel centro di Airlie Beach, sull'isola di Queensland, la laguna è il maggior centro d'attrazione per turisti e persone del posto, contornata da giardini molto curati e lingue di sabbia bianchissime.

  • Passage Peak: è punto più alto e panoramico di Hamilton Island dove poter fotografare lo stupendo paesaggio e riportare a casa un ricordo indelebile.

  • Daydream Island: è una delle isole del Molle Group, lunga un chilometro, con un panorama mozzafiato composto da spiagge bianche e scorci di barriera corallina. Molte strutture organizzano sport acquatici per i turisti più dinamici. Si possono incontrare biologi marini locali e comprendere grazie a loro la fauna marina del luogo, tra cui razze, stelle marine e cetrioli di mare.

  • Heart Reef: enorme isolotto composto da materiale corallino a forma di cuore, costituitosi in mezzo al mare nei pressi di Hardy Reef. Può essere ammirata solo dall'alto, tramite un idrovolante o un elicottero in quanto è stata considerata "area protetta".

  • La grande Barriera corallina: fascia di coralli lunga circa 50 metri, situata nel bel mezzo dell'Oceano, visitabile solo attraverso i tour organizzati da Hamilton Island in quanto il mare in questo punto è molto profondo. Lo spettacolo a cui assiste il turista è davvero unico e ricco di colori e luci mai viste prima.

  • Molle Islands National Park: Il parco comprende varie isole continentali a breve distanza dal largo tra cui Long Island e bellissime spiagge, una foresta di eucalipti, zone per lo snorkeling, per il trekking e per la mountain bike.

  • Mount Jeffreys: la passeggiata arriva fin alla cima più alta di South Molle Island. La camminata si snoda attraverso un habitat molto particolare dove si possono incontrare alcuni uccelli fin a giungere ad un punto panoramico da cui si sovrasta.

  • La passeggiata tra South Molle e Mid Molle : la più particolare di tutte in quanto si verifica un fenomeno singolare durante la bassa marea perché essendo piccole isolette molto vicine le une alle altre, quando le acque si abbassano affiora un banco di sabbia che funge da ponte, con il quale è possibile spostarsi tra le due isole, effettuando una più che caratteristica passeggiata.

Le isole Whitsunday sono apprezzate proprio dai turisti "ecologici" che si ritrovano in questi luoghi incantati a poter fare passeggiate nelle foreste pluviali, camminare in mezzo a nature incontaminate, solcare le acque cristalline grazie alla imbarcazioni a vela e incantare gli occhi grazie alle immersioni in uno dei mari più ricco di fauna e flora marina.


Purtroppo, però, l'Australia è una delle nazioni meno ecologiche al mondo: il partito laburista che si impegnava per l'ecologia è stato scavalcato dal partito liberale, di destra, che ha annientato ogni progetto per il cambiamento climatico commentando che «la causa ambientalista è una stronzata totale». (Per ulteriori e importanti approfondimenti https://www.ilpost.it/2014/09/25/australia-abbott-anti-ambientalismo/ ).

Quello che crea contraddizione è che la politica attuale va contro un paese che ha una biodiversità senza eguali, unica nel suo genere, che andrebbe invece preservata, tutelata fino a farla diventare un'icona di progresso ecologico e ambientale, un fiore all'occhiello per tutti i paesi del mondo, un esempio da imitare.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page