top of page
Cerca

La montagna arcobaleno, Vinicunca


Uno dei gioielli della natura meravigliosa che caratterizza la terra lontana del Perù.

Vinicunca è una montagna quasi fiabesca per la molteplicità di colori che la contraddistingue.

Gli occhi restano affascinati dalle varie sfumature di giallo, rosa, verde, celeste, azzurro che colorano questa parte delle Ande peruviane e la mente inizia a fantasticare tante idee sulla loro creazione...ma la realtà è molto semplice:

i numerosi depositi minerali presenti nel suolo donano questo effetto arcobaleno.

Ecco che il giallo e l'ocra sono creati dallo zolfo, il rosa dal manganese, il rosso dall'ossido di ferro, il bianco dal carbonato di calcio, il blu e il verde dall'ossidazione del rame, il nero dal granito, il marrone dai detriti della falda e dal magnesio.

Sette colori come le sfumature dell'arcobaleno sono riusciti a creare un vero capolavoro della natura!


Ma come è nato tutto questo?

Nel corso dei millenni, i depositi dei minerali si sono depositati e sovrapposti e la loro posizione in verticale, invece, è dovuta dal fenomeno delle placche tettoniche che, con il trascorrere del tempo, ha causato una collisione fra la placca di Nazca e la placca sudamericana che ha spinto la crosta terrestre verso l’alto, generando la catena montuosa delle Ande e facendo innalzare il terreno.


Una meta davvero ambita da tutti i turisti che vanno in visita in Perù.

La montagna sembra davvero un gioco di colori pastello fatto da un esperto pittore e la prima reazione che fornisce all'occhio umano è di grande gioia.

E' quasi impossibile pensare che la natura è capace di creare simili bellezze, eppure ce lo dimostra ogni volta con questi capolavori.



Durante il cammino per arrivare a queste cime multicolori ci si può imbattere con l'incontro di un lama o di un'alpaca che vivono in questa zona, agghindati da colorati accessori.


Pastori sorridenti vi affiancheranno nel tragitto raccontandovi leggende del luogo.








Il picco della montagna si trova a oltre 5.000 metri dal livello del mare. Non è una passeggiata arrivarci, richiede un po' di fatica ma ne vale la pena sicuramente.

Il periodo migliore per visitare la montagna è durante il periodo secco (aprile-ottobre) per la scarsa piovosità e per la migliore visibilità dei colori della montagna dovuti anche al cielo limpido.


Il percorso è lungo 5km che si possono fare a passo lento oppure si può scegliere di prendere un cavallo a noleggio


Il clima è freddo, il sole può essere logorante e in cima il vento è forte.

Per l'escursione si consiglia di portare: protezione solare, una giacca per la pioggia/vento, cappello, guanti, occhiali da sole, acqua, pantaloni comodi da trekking e scarpe tecniche, cibo e ovviamente macchina fotografica per immortalare la bellezza della colorata montagna.


Il Perù offre delle meraviglie introvabili nel resto nella nostra madre Terra: il sito archeologico di Machu Picchu, una delle sette meraviglie del mondo, il lago Titicaca (si trova a 3800 metri d’altezza, è il più alto lago navigabile del mondo), la Riserva Nazionale di Paracas che ospita diverse specie animali e offre l’opportunità di numerose attività (passeggiate, camminate, che danno l’opportunità di vedere leoni marini, condor e fenicotteri), le Isole Ballestas di Paracas, dove si possono incontrare come residenti fissi pinguini, leoni marini e pellicani.


Oltre alla fantastica montagna arcobaleno, avete più di un motivo per andare a visitare questo posto meraviglioso.

Cominciando con una foto unica al mondo, in un posto unico al mondo, la montagna di Vinicunca vi resterà nel cuore per sempre.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page