top of page
Cerca

Etretat - la Falesia d'Aval - Francia

Aggiornamento: 6 giu 2021


In Normandia, a nord della città di Le Havre, lungo quella che è denominata la Costa d'Alabastro (Côte d'Albâtre) per il colore bianco delle coste e delle sue acque, è possibile ammirare un litorale insolito fatto di alte scogliere dall'abbagliante candore: sono le falesie di Étretat.

Imponenti e maestose da togliere il fiato, attirano turisti da ogni parte del mondo, con la loro lunghezza di 120 km e il panorama affascinante che sanno regalare allo spettatore.

In particolare, il tratto di costa verso ovest è il più famoso, la Falesia d'Aval, con la sua altezza di 85 m e la particolare forma che Maupassant la descriveva come un elefante che beve nel mare.

La costituzione calcarea, di gesso bianco, che nel corso dei secoli ha subito un processo di erosione da parte degli agenti atmosferici, continua ad attrarre turisti da ogni parte del mondo, un luogo talmente bello da essere d'ispirazione anche per pittori celebri, tra i quali Monet.

Anche il paesino di Etretat, però, è molto grazioso con le sue antiche case, i suoi negozietti e le strette stradine, tanto da ispirare anche lo scrittore Maurice Leblanc che trovò spunto per la creazione del ladro gentiluomo Arsenio Lupin.

Ma fondamentalmente sono le scogliere ad essere il punto di forza di questo luogo: le scogliere si possono ammirare sia dalla spiaggia ciottolosa di Etretat, facendo attenzione a leggere i cartelli che segnalano gli orari delle maree in cui è possibile camminare, oppure si possono ammirare dall’alto delle stesse falesie raggiungibili attraverso percorsi che partono anche dalla spiaggia.

A qualsiasi orario si vada in visita a Etretat, che sia di giorno o al tramonto, si rimane abbagliati dai colori favolosi della natura, luminosi e accecanti di giorno, caldi e romantici al calar del sole, quando le bianche scogliere si tingono di un meraviglioso rosa.

L'accesso è ovviamente gratuito: lasciando l'automobile ai tanti parcheggi che ci sono nel paesino e incamminandosi per i tanti sentieri, che siano ripidi e brevi per vederle dall'alto o che siano più facili attraverso la spiaggia per vederla dal basso, questa è sicuramente un'altra bellezza del nostro pianeta che merita di essere visitata, ma sopratutto preservata.

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page