top of page
Cerca

Ian Kiernan, l'uomo che puliva il mondo.


Ian Kiernan nasce nel 1940 a Sidney, in Australia, studia allo Scots College di Sydney, alla Armidale School nel nord del New South Wales e al Sydney Technical College, dove si è forma come costruttore.

La sua passione per il mare lo porta a diventare anche velista: navigando in modo competitivo per più di 40 anni, ha rappresentato l'Australia alle competizioni Admiral's, Southern Cross, Dunhill, Clipper, Kenwood e Trans Pacific Cup. Nel 1986/87 Kiernan ha gareggiato nella regata in solitario intorno al mondo del BOC Challenge . Ha concluso al sesto posto su una flotta di 25 yacht provenienti da 11 paesi, stabilendo un record australiano per una circumnavigazione del mondo in solitaria. Proprio in questa ultima gara rimane scioccato dalla quantità di rifiuti che trova in mare durante la navigazione e organizza, con un gruppo di amici, un evento che lascerà il segno, il Clean Up Sydney Harbour, l'8 gennaio del 1989, che riunirà 40.000 volontari che raccoglieranno oltre 5000 tonnellate di rifiuti.

La manifestazione fa il giro del mondo e diventa, usando un termine molto attuale, "virale". Seguono altre ricorrenze come il Friday Schools Clean Up Days e i Business Clean Ups, tutti con lo scopo di ripulire la terra dalla spazzatura dilagante.

Poi la svolta: nel 1993 il Clean up Australia, diventa Clean up World e comincia una lunga storia in cui ogni anno nuovi paesi si uniscono per aiutare il pianeta, nel 2007 "appena" 80 paesi cooperarono all'iniziativa, fino ad arrivare al 2017 con la partecipazione di 130 stati che si sono impegnati per ripulire la loro parte di mondo.

L'impegno ambientale di Kiernan lo ha portato a ricevere molti riconoscimenti nel corso della sua vita: nel 1991 il governo australiano gli ha conferito la Medaglia dell'Ordine dell'Australia (OAM), nel 1994 è stato premiato come Australiano dell'anno, nel 1998 ha ricevuto il Premio UNEP Sasakawa, nel 1999 ha ritirato il World Citizenship Award dalla World Association of Girl Guides and Girl Scouts e tanti altri ancora.


Ambientalista, marinaio, velista, costruttore, un semplice uomo con un grande sogno: ripulire il mondo partendo da un piccolo gesto fatto però da milioni di persone. Questo il suo segreto e la sua forza: credere nelle persone che vogliono un mondo migliore e il 16 ottobre del 2018, quando si è spento all'età di 78 anni, sognava ancora che il suo impegno potesse andare avanti, con le generazioni successive.

Sono questi i grandi uomini che bisogna pubblicizzare e rendere icone di stile, persone che dal nulla creano "maree" di persone pronte a cambiare il mondo.

E voi siete disposti a rendere famosi questi personaggi e le loro gesta così importanti per la nostra Madre Terra?

Divulgate il suo lavoro e il suo grande sogno! Noi lo abbiamo fatto, con il cuore.





5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page